Nuova Audi RS6 Avant: mai così brutale, potente e tecnologica

Una delle vetture marchiate Audi Sport più apprezzate dagli appassionati di tutto il mondo torna protagonista indossando nuove vesti. La RS6 Avant è tornata ed è più cattiva (e tecnologica) che mai.

La RS6 Avant è ormai da più di quindici anni un punto di riferimento nel segmento delle wagon sportive. Sportive è un eufemismo, dal momento che stiamo parlando di una vettura che da sempre vanta numeri e prestazioni da vera e propria supercar. Una delle Audi più apprezzate e più sognate della storia: dalla sua parte un propulsore fenomenale, abitabilità di prima categoria, altezza da terra risicata, baricentro basso e doti di guida invidiabili. La nuova serie (C8) non sarà da meno.

La RS6 Avant 2019 (che per la prima volta sarà commercializzata anche negli Stati Uniti) sarà innanzitutto mild-hybrid: una batteria a ioni di litio da 48V darà manforte al poderoso 4.0 V8 biturbo da ben 600 CV e 800 Nm di coppia, abbinato al tiptronic ad otto marce e alla trazione integrale Quattro (ripartita 40:60) che può contare su sospensioni adattive di ultima generazione.

Tutto questo produce, oltre che a un sound degno di nota (anche se non a livello di chi l’ha preceduta per le nuove norme anti-inquinamento), prestazioni fenomenali: lo scatto 0-100 km/h avviene in appena 3,6 secondi, lo 0-200 in 12,0 secondi. Niente male per una Avant da 2.075 chilogrammi (la precedente RS6 Avant pesava circa 130 kg in meno dal momento che non adottava nessun sistema ibrido), che ne dite? Vogliamo poi parlare della velocità massima? 305 km/h. Mostruosa.

Questa nuova bomba griffata Audi Sport sarà svelata al Salone di Francoforte a Settembre e sarà di certo uno dei modelli più osservati con attenzione. Come potrebbe essere altrimenti?