Riapre lo storico museo Museo Alfa Romeo

Museo Alfa Romeo

Il Museo Alfa Romeo riapre i suoi battenti al pubblico.

In una data particolare il 24 giugno, il Museo Alfa Romeo riapre il giorno in cui si celebra il 110° anniversario dalla fondazione.

La ricorrenza verrà celebrata ad Arese con apertura al pubblico anche nei giorni successivi e fino a domenica 28 giugno.

Nella settimana successiva l’orario delle visite sarà modificatoe sarà possibile accedere al museo solo nei giorni di sabato e domenica dalle 10,00 alle 18,00.

Il museo occupa una superfice di oltre 6 mila mq e quindi, in questo particolare momento, assicura spazi sufficienti atti ad assicurare le distanze interpersonali.

Qualora si dovessero registrare flussi consistenti di visitatori, al fine di evitare assembramenti, gli ingressi potranno temporaneamente essere contingentati.

La macchina organizzativa del Museo Alfa Romeo si è organizzata per poter accogliere il pubblico con tutta una serie di misure al fine di tutelare la salute di tutti i partecipanti.

All’ingresso sarà misurata la temperatura a tutti i visitatori con termoscanner, sarà obbligatorio l’uso della mascherina ed una apposita segnaletica aiuterà i visitatori a rispettare le regole del distanziamento sociale ed a seguire un flusso di entrata diverso da quello di uscita.

Per tutti gli appassionati ci sarà una sorpresa: si avrà infatti l’opportunità di visitare l’esposizione permanente ma anche accedere per la prima volta ad aree ed ambienti finora rimasti preclusi al grande pubblico come i due piani dell’ex Centro Direzionale di Arese dove è conservata la collezione comprendente oltre 150 auto, decine di motori stradali, trofei, oggetti d’arte e tanto altro ancora.

Le visite alla Collezione avverranno su prenotazione, per gruppi al massimo di 10 persone, con visita guidata.

In questa speciale occasione, sarà esposta anche la Nuova Giulia GTA,  prodotta in serie limitata per il 110° anniversario della Casa di Arese.

L’evento è organizzato per aree tematiche: Timeline che vuole rappresentare la continuità industriale, Bellezza che coniuga stile e design, Velocità che è sintesi di sportività e piacere di guida.

L’evento presenterà delle novità con una nuova formulazione della sezione Avio produzione grazie all’esposizione dell’“Angelo dei bimbi”, il velivolo Sai Ambrosini 1001 Grifo protagonista nel 1949 di un raid benefico sulla tratta Milano-Buenos Aires.

Dal 24 Giugno il Museo Alfa Romeo sarà il teatro di esclusive anteprime private per i clienti,  mentre  nel  fine settimana sono  in programma  conferenze dedicate all’approfondimento di capitoli meno noti della storia Alfa Romeo.