Mansory Stallone 812: il Cavallino non è mai stato più Rampante

La denominazione Stallone torna ufficialmente, per la gioia degli appassionati, a marchiare una berlinetta Ferrari. Dopo aver consegnato alla storia delle inimitabili 599 ed F12, è giunto il momento che tutti aspettavamo: la 812 Superfast è pronta a caricarsi sulle spalle il peso di una tradizione vincente.

Stallone è da sempre, per Mansory, sinonimo di eccellenza, potenza, aggressività. Lo ha dimostrato la 599 GTB Fiorano, prima vettura di casa Ferrari a portarne con onore e gloria il nome, lo ha ribadito poi la F12 Berlinetta. A coglierne l’eredità non poteva non essere la 812 Superfast, trasposizione della perfezione caratterizzata innanzitutto dal rumoroso ed emozionante V12. La tradizione prima di tutto. Un dodici cilindri aspirato che di serie eroga la bellezza di 800 CV e sviluppa una coppia motrice di 718 Nm di coppia! Numeri portentosi, che a Mansory ovviamente non potevano bastare. Ed ecco così un upgrade di 30 CV e 22 Nm di coppia, che elevano la nuova Stallone ad un livello superiore.

Ma ciò che balza soprattutto inevitabilmente all’occhio, è il design. Come potrebbe non essere così? Gli esterni, completamente rivisti,  possono contare su molteplici elementi in fibra di carbonio, come lo splitter anteriore, la sezione centrale sul cofano, un vistoso spoiler e il diffusore posteriore. L’assetto ribassato, insieme ai cerchi da ventuno pollici all’anteriore e da ventidue al posteriore completano poi il quadro, regalando alla Ferrari 812 Superfast di Mansory un carattere ineguagliabile.

Gli interni? Straordinari. La fibra di carbonio è anche qui protagonista, insieme a rivestimenti in pelle rossa (o nera) con finiture gialle ed Alcantara.

Tutto nuovo il volante, così come la pedaliera (in alluminio) e le soglie battitacco. The Stallone is back! E non è mai stato così… Rampante.