Jaguar XE SV8: un giaguaro davvero indiavolato

La nuova Jaguar XE SV8 è un’opera ingegneristica che nasce dal lavoro e dall’esperienza della divisione JLR Special Vehicle Operations. I suoi numeri mettono i brividi. Lo 0-100? In 3,3 secondi.

Se fino a qualche giorno fa la BMW M3 e la Mercedes-Benz C63 AMG potevano dormire sonni tranquilli, oggi faranno sicuramente più di fatica. Jaguar ha infatti svelato quello che è di certo uno dei più belli e prestazionali capolavori della storia del marchio: stiamo parlando della nuova XE SV8, un’opera ingegneristica per la maggior parte in fibra di carbonio e in alluminio che nasce dal lavoro e dall’esperienza della divisione JLR Special Vehicle Operations.

Il solo design è capace di far venire la pelle d’oca, viste griglia e prese anteriore a nido d’ape, l’arrogante diffusore posteriore, i quattro terminali di scarico, il grande spoiler posteriore regolabile, lo splitter anteriore, i cerchi forgiati da venti polici. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per far sì che il risultato possa rasentare la perfezione. Tecnicamente parlando, è doveroso segnalare poi l’utilizzo di freni in carboceramica di ultima generazione, nuove sospensioni personalizzabili, ed il nuovo cambio ad otto rapporti ZF.

Leggerezza, manovrabilità, immenso piacere di guidare. E sotto il cofano? Troviamo la bellezza di 600 Cv. Le prestazioni sono a dir poco sensazionali: lo 0-100 Km/h si misura in soli 3,3 secondi e la velocità massima supera i 320 Km/h. Fantascientifica, dunque, ma non per tutti. Ne saranno prodotte solamente trecento. Il prezzo? Si parte dalla modica cifra di 149.995 £. Soldi spesi benissimo. Beato chi può.