Genesis G80 : l’ammiraglia futuristica

Genesis G80

Genesis G80 giunge così alla sua terza generazione.

E’ la divisione lussuosa del marchio Hyundai, Genesis G80 è una di quelle ammiraglie da guidare per lunghi viaggi.

E’ commercializzata nel mercato asiatico e verso la metà di quest’anno arriverà sul mercato statunitense in contrapposizione alle ammiraglie tedesche,  con una carrozzeria più sportiva, resa tale dalla inclinazione del tetto verso il posteriore che ricorda le coupè.

L’auto viene costruita su una nuova piattaforma, con carrozzeria parzialmente in alluminio che ha consentito di ridurre il peso di 110 kg. rispetto alla versione precedente.

La Genesis G80 viene offerta sul mercato con diverse motorizzazioni: l’entry level di gamma ha un propulsore diesel da 2.2 litri, quattro cilindri, capace di sviluppare una potenza di 210 cv con una coppia di 441 Nm.

Lo step successivo è un propulsore benzina turbo da 2.5 litri, quattro cilindri,che può fornire una  potenza di 304 cv con una coppia di 421 Nm.

Il top di gamma è costituito dal V6 da 3.5 litri con una potenza di 380 cv ed una coppia di 520 Nm.

Tutte le motorizzazioni sono abbinate ad un cambio automatico, con trazione posteriore, oppure, a scelta, integrale.

L’auto monta delle sospensioni a controllo elettronico che, in uno con sensori e telecamere, riesce ad adattarsi alle condizioni del fondo stradale.

Le misure sono da vera ammiraglia: con 4.995 mt di lunghezza, 1.925 mt di larghezza ed una altezza di 1.465 si posiziona a livello delle concorrenti come Mercedes Classe E, BMW Serie 5 ed Audi A6.

Queste ultime sono più classiche mentre la coreana è più sportiva.

Il frontale dell’auto presenta una grande griglia e alle estremità sono sistemati i gruppi ottici mentre le fiancate presentano una linea di cintura alta e marcata che danno più risalto ai cerchi da 20”.

Gli interni sono lussuosi, con il giusto abbinamento fra materiali pregiati e tecnologia come il quadro strumenti digitale da 12,3” ed il display da 14,5” interfaccia dell’infotainment.

I sedili ed i pannelli delle portiere sono rivestiti in pelle così come la plancia, sviluppata in senso longitudinale, che presenta anche inserti in legno pregiato che troviamo anche sul tunnel centrale.

La classica leva del cambio è stata sostituita da un comando digitale. Un ambiente decisamente futuristico, pur se elegante,  e curato nei minimi dettagli.