Cupra Leon Competicion : il test nella galleria del vento

Cupra Leon Competicion

La nuova Cupra Leon Competicion viene a lungo testata nella galleria del vento. 

La versione definitiva della nuovissima Cupra Leon Competicion viene così sottoposta a lunghe sessione nella galleria del vento, al fine di ottenere una minor resistenza all’aria. 

L’auto è stata così posizionata al centro, in uno spazio chiuso, dove enormi ventilatori emanano vortici fino a 300 km/h, con appositi sensori sparsi sulla carrozzeria che analizzano diversi fattori. 

L’aria si muove in modo circolare grazie a rotori di 5 metri di diametro con pale di 20.

I dati ricavati vengono analizzati, interpretati, ogni millimetro è fondamentale per aumentare ed ottenere così una maggiore stabilità, comfort, sicurezza e riduzione dei consumi. 

Lo studio dell’aerodinamica assume una rilevanza assoluta prima di lanciare un nuovo modello stradale, ma diviene ancora più importante, quando si tratta di sviluppare un’auto da competizione. 

Viene realizzato così un modello in scala 1:1 dove vengono simulati contatti reali con la strada e valutati i carichi aerodinamici, per capire come la vettura si comporterà in pista.

L’auto così viene “lanciata” virtualmente ad una velocità massima pari a 235 km/h per capire come si comporterà su strada, quale saranno le sue reazioni, come e dove sarà possibile migliorare oltre la performance anche la sua efficienza aerodinamica. 

Due concetti sono fondamentali, la resistenza e la deportanza: quello che tiene conto dell’efficienza aerodinamica della carrozzeria e quello che valuta la capacità dell’auto di tenere saldamente la strada, o come in questo caso, la pista!