Skoda Octavia RS 230: arriva la versione più potente per la gamma rinnovata

Entra nella rinnovata gamma della Soda Octavia la RS 230, la variante più sportiva e potente mai prodotta dalla Casa ceca

Dopo essere stata tra le protagoniste dello stand del brand ceco del Gruppo Volkswagen al Salone dell’Automobile di Ginevra 2015, arriva finalmente in gamma la Skoda Octavia RS 230, ovvero la versione più potente e sportiva mai prodotta di questa vettura che, in vista del prossimo anno, si rinnova a sua volta grazie all’introduzione di inediti contenuti e motori Euro 6.

Proposta in quattro diverse tonalità di carrozzeria, ovvero Rosso Corallo, Grigio Acciaio, Bianco Luna metallizzato e Nero Tulipano perlato, la Skoda Octavia RS 230 si connota esteticamente, rispetto alla versione standard da cui deriva, per una serie di particolari dedicati, tra cui una mascherina dotata di prese d’aria maggiorate con griglie a nido d’ape, i cerchi in lega da 19” Xtreme bicromatici a cinque razze sdoppiate – alle cui spalle è possibile osservare le pinze rosse dell’impianto frenante – ed una sezione di coda dominata dalla presenza di un piccolo estrattore (ai cui lati trovano spazio i due terminali di scarico), oltre che per un profilo alare fisso in color nero opaco.

skoda-octavia-rs-230 (2)

Dotata di una serie di elementi lucidi e di loghi dedicati atti ad esaltarne il carattere sportivo, la Skoda Octavia RS 230 permette di osservare, una volta effettuato l’accesso a bordo, un ambiente sobrio e ben curato che non sdegna di strizzar l’occhio al mondo del racing grazie a particolari come i sedili con poggiatesta integrati (dotati di inserti rossi e di badge RS) e muniti di regolazioni elettroniche.

Rivestite in pelle, esattamente come la corona di sterzo del volante, le sellerie di Octavia RS 230 presentano la funzione memory per il conducente e fanno il paio ad una serie di elementi metallici volti ad incrementarne l’appeal sportivo, come ad esempio la pedaliera ed i battitacchi in alluminio.

La parte dell’attore protagonista sulla Skoda Octavia RS 230 è però rivestita dal propulsore: al di sotto del cofano troviamo infatti un quattro cilindri da 2.0 litri alimentato a benzina in grado di sviluppare 230 CV di potenza che, grazie ad una trasmissione manuale a sei rapporti (ma è disponibile anche il cambio DSG a doppia frizione, sempre a sei velocità) consente alla vettura di scattare verso i 100 km/h con partenza da fermo in un tempo di 6.7 secondi e di fermare la corsa dell’ago del tachimetro su un valore massimo di 250 km/h.

skoda-octavia-rs-230 (4)

Al fianco di tale unità lavorano il sistema XDS+, ovvero un differenziale elettronico a bloccaggio trasversale, proposto di serie su tutta la gamma Octavia, un assetto rivisitato e il dispositivo VAQ, ovvero il blocco elettronico del differenziale meccanico anteriore: una tecnologia di derivazione racing che sfrutta una frizione a lamelle collocata tra l’albero laterale destro e la scatola del differenziale.

Rispetto ai sistemi di bloccaggio meccanici, questa versione, a regolazione elettronica, è completamente integrata nel sistema di controllo elettronico della stabilità, ovvero l’ESC, così, in caso di necessità, l’intera coppia motrice può essere trasferita a una sola delle ruote anteriori permettendo alla vettura di avere più grip quando le condizioni lo richiedono.

La dotazione della nuova Skoda Octavia RS 230 aggiunge a quanto elencato i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il Performance Mode Selection, il Driving Mode Selection e il sistema di infotainment Maxi Dot a colori. Prezzi e tempi di commercializzazione ancora da comunicarsi.