Peugeot 308 GTi. Due versioni: da 250 e 270 CV

La Casa del Leone porta al debutto la Peugeot 308 GTi, variante sportiva della due volumi francese che arriverà sul mercato quest’autunno in due declinazioni di potenza

205, 206, 208. Alle generazioni GTi del marchio Peugeot si va ad aggiungere ora un’altra attesissima variante sportiva di un modello che ha saputo conquistare il consenso di pubblico e critica, ovvero la 308, la cui versione più estrema verrà portata ufficialmente al debutto in società per la fine del mese in occasione del Goodwood Festival Of Speed.

Caratterizzata da una serie di particolari estetici distintivi, la Peugeot 308 GTi mette in mostra delle inedite prese d’aria maggiorate, delle minigonne laterali completamente nuove e delle griglie dal carattere sportivo. Maestosi i terminali di scarico tondi e cromati, che svettano con fierezza ai lati di un estrattore integrato all’interno del paraurti. Notevoli anche i cerchi da 18 pollici di diametro, alle spalle dei quali si lasciano osservare le pinze rosse di un impianto frenante maggiorato nel diametro dei dischi: da 380 mm all’anteriore e da 268 mm al posteriore.

peugeot-308-gti (24)

Dotata di un assetto ribassato di 11 mm rispetto alla 308 “standard”, la Peugeot 308 GTi nasconde al di sotto delle sue sinuose forme un telaio rivisitato allo scopo di meglio affiancare nel funzionamento un propulsore più performante, nonché un servosterzo aggiornato. Ciliegina sulla torta per il palato dei più sportivi è l’ESP, che come su RCZ è completamente disattivabile allo scopo di restituire una guida più emozionale e meno “filtrata”. A patto ovviamente di saperci fare.

Ma non è finita qui. Differenziale autobloccante Torsen (per la versione più estrema, che “calza” anche dei più sfacciati cerchi da 19”) e un peso contenuto entro soli 1.205 kg completano il quadro di una vettura che nasce con il dichiarato scopo di emozionare. Ma se si vuole andare alla ricerca della vera quintessenza di quest’auto è al di sotto del cofano che bisogna andare a guardare.

peugeot-308-gti (15)

A rivestire la parte dell’attore protagonista sulla Peugeot 308 GTi è infatti un quattro cilindri turbo alimentato a benzina da 1.6 litri proposto in due declinazioni di potenza: da 250 e da 270 CV (sì, quest’ultima è come la RCZ-R), ed entrambe capaci di sviluppare 330 Nm di coppia massima. Valori questi che vengono trasmessi al suolo dalle ruote anteriori attraverso un cambio manuale a sei rapporti.

Numeri che si traducono in performance di tutto rispetto ed in un’attenzione ambientale di rilievo: lo 0-100 km/h viene infatti coperto in 6.2 secondi di tempo dalla versione da 250 CV (la più prestante variante da 270 CV “lima” invece a questo chrono 0.2 secondi), mentre consumi ed emissioni (che valgono alla 308 GTi l’omologazione Euro 6) sono invece rispettivamente contenuti entro 6 l/100 km e 139 g/km di CO2.

Grandi novità naturalmente anche una volta aperta la portiera. All’interno della Peugeot 308 GTi si fanno infatti notare dei pregevoli sedili contenitivi, le impunture rosse a vista, i rivestimenti in pelle e Alcantara e volante e pomello del cambio sportivi. Il logo Peugeot Sport, riportato pressoché ovunque, viene ripreso anche dai tappetini e dalle piastre battitacco, mentre la pedaliera in alluminio va a completare un ambiente dalla chiara vocazione sportiva. Ancora ignoto il listino prezzi, mentre l’arrivo nelle concessionarie è previsto per il prossimo autunno.

Guarda il video e ascolta il sound della Peugeot 308 GTi in azione su strada