Mercedes Classe G restyling

La Casa tedesca presenta la Mercedes Classe G restyling, rivisitazione stilistica di un mito che perdura dal 1979 e che si rafforza con l’introduzione di inediti contenuti e nuove versioni

Dici fuoristrada e pensi alla Mercedes Classe G: una vera e propria icona in questo segmento che, dopo svariate edizioni e serie speciali si rinnova mantenendo nella semplicità dello stile il suo principale elemento di forza, evolvendo quindi, e non stravolgendo, un veicolo apprezzato dal 1979.

Caratterizzato da un paraurti ridisegnato e da dei passaruota rivisitati al cui interno, nella versione G350d, trovano posto dei cerchi in lega da 18 pollici di diametro, il Mercedes Classe G restyling viene proposto in quattro versioni: ovvero l’appena citata G350d, la G500 e le due varianti AMG: G63 e G65.

Cuore pulsante del primo modello è un motore V6 da 2.987 cc proposto in due declinazioni di potenza: da 211 CV e 540 Nm e da 245 CV e 610 Nm, valori questi che, nel caso della versione più performante, permettono al Classe G restyling di scattare verso i 100 km/h con partenza da fermo in 8.9 secondi di tempo.

mercedes-classe-g-restyling (22)

Al di sotto del cofano del G500 troviamo invece un V8 biturbo da 3.982 cc da 422 CV di potenza e 610 Nm di coppia, valori questi che si traducono in uno sprint verso i 100 km/h con partenza da fermo in 5.9 secondi di tempo.

Per quanto concerne invece le versioni assemblate ad Affalterbach, anziché a Stoccarda, ovvero G63 AMG e G65 AMG, la prima trova la sua anima in un V8 da 5.461 cc da 571 CV di potenza e 760 Nm di coppia, mentre la seconda viene mossa da un V12 da 5.980 cc da 612 CV di potenza e 1000 Nm di coppia; entrambe rispettivamente in grado di far accelerare da 0 a 100 km/h il Classe G facelift in 5.4 e 5.3 secondi di tempo.

Al fianco delle versioni sin qui elencate il costruttore tedesco porta al debutto anche l’inedita AMG EDITION 463, una edizione speciale connotata da una serie di primizie dedicate, come gli interni bicromatici, le sellerie in pelle dotate di sostegni laterali in carbon look e di impunture a vista, una serie di particolari in fibra di carbonio e in acciaio inox (materiale quest’ultimo con cui è stata realizzata la protezione sottoscocca), i cerchi da 21” e un pacchetto estetico di derivazione AMG.