Jaguar Land Rover, in arrivo la tecnologia 3D per i prossimi head-up display

Il gruppo Jaguar Land Rover sta sviluppando una nuova tecnologia 3D nell’ambito di una ricerca sugli head-up display di prossima generazione. Ciò migliorerebbe notevolmente i tempi di reazione ai pericoli stradali.

Gli ingegneri del gruppo Jaguar Land Rover stanno curando lo sviluppo di una tecnologia 3D head-up display di prossima generazione, che potrebbe proiettare in tempo reale di fronte al guidatore le informazioni relative alla sicurezza, come cambi di corsia, eventuali pericoli o indicazioni del navigatore, riducendo anche gli effetti della scarsa visibilità in caso di cattivo tempo o insufficiente illuminazione. Gli studi condotti in Germania dimostrano che l’impiego di display stereoscopici 3D in auto possono migliorare i tempi di reazione e la percezione di profondità durante la guida. Più sicurezza dunque, ma non solo, anche più intrattenimento: la realtà aumentata consentirebbe infatti ai passeggeri di guardare film 3D in streaming dal proprio sedile, nell’ambito di un futuro autonomo e condiviso. Un sistema in grado di rilevare i movimenti della testa e degli occhi seguirebbe la posizione del passeggero per consentire la visione delle immagini in 3D senza bisogno di schermi singoli o occhiali speciali.

In un futuro totalmente autonomo i display 3D offrirebbero agli utilizzatori un’esperienza personalizzata e consentirebbero a coloro che condividono il veicolo di scegliere in modo indipendente l’infotainment preferito. I passeggeri che condividono il viaggio potrebbero usufruire dei media di propria scelta, inclusi dettagli di viaggio, punti di interesse o film, ottimizzati per il proprio posto a bordo. La ricerca sugli head-up display di prossima generazione rientra nello sviluppo della vision ‘Smart Cabin’ di Jaguar Land Rover: impiegare tecnologie che sinergicamente creino uno spazio interno del veicolo personalizzato per guidatore e passeggeri, con maggiori caratteristiche di sicurezza, praticità e intrattenimento, in un futuro autonomo e condiviso, che si preannuncia straordinario.