Aston Martin DBS Superleggera Edition “On Her Majesty’s Secret Service”

Cinquant’anni fa veniva proiettato nei cinema “007 Al Servizio Segreto Di Sua Maestà”. Aston Martin celebra la DBS che affiancò George Lazenby (alla sua unica apparizione nelle vesti del più famoso agente britannico) nel 1969 con la DBS Superleggera Edition “On Her Majesty’s Secret Service”.

Gli appassionati del genere ricorderanno di certo l’inizio di “007 Al Servizio Segreto di Sua Maestà”, proiettato nei cinema nel 1969: James Bond non viene mai inquadrato in viso! Nessuno, infatti, doveva essere a conoscenza del fatto che Sean Connery non vestiva più i panni dell’agente britannico più famoso al mondo. Al suo posto, l’australiano George Lazenby. Lo shock emotivo, per gli appassionati, sarebbe stato troppo grande: meglio, per la produzione, tenerli all’oscuro fino all’ultimo. Il flop era comunque, purtroppo, dietro l’angolo. I timori dei produttori si concretizzarono: nonostante gli ingenti investimenti, il film non ebbe infatti il successo che avrebbe meritato. Non a caso, fu chiesto a Connery di tornare immediatamente, un’ultima volta, per “007 Una Cascata Di Diamanti”. Lazenby, cinematograficamente parlando, ebbe dunque vita breve. Ciò che gli amanti della saga (e delle automobili che in questi cinquantasette anni di storia hanno affiancato 007) non dimenticheranno è quella Aston Martin DBS che accompagnò James Bond e la Contessa Tracy Di Vincenzo nelle loro vicende (amorose e non solo).

A cinquant’anni esatti dall’apparizione di quella DBS nel sesto capitolo di 007, Aston Martin Lagonda presenta al  mondo la DBS Superleggera Edition “On Her Majesty’s Secret Service”.

Un omaggio a James e ovviamente alla DBS. Questa particolarissima DBS Superleggera, fiore all’occhiello della nobile gamma britannica, si caratterizza all’esterno per una splendida verniciatura verde oliva, una nuova griglia anteriore, cerchi OHMSS nero lucidi da ventuno pollici, uno splitter anteriore in fibra di carbonio e stripes laterali commemorative, all’interno invece dominano, oltre all’alcantara e alla pelle nera pregiata, le particolarissime finiture rosse.

Un capolavoro che omaggia 007, da più di cinquant’anni partner (anche grazie alla penna di Ian Fleming) di Aston Martin. Al servizio della DBS Superleggera, il V12 di ultima generazione 5.2 litri da 725 CV e 900 Nm di coppia. Il tutto alla modica cifra di 300.007 sterline. Nemmeno la cifra, come vedete, è stata lasciata al caso.