Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY2020

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY2020

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY2020 sono due accattivanti novità!

Le Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio  stentano a mantenere a freno i 510 cavalli del V6 2.9  Bi-Turbo che sono nel cofano, ansiosi di presentarsi sul mercato anche per mostrare quante novità tecnologiche sono state assemblate.

La casa del Biscione non rinuncia a presentare i propri modelli più prestazionali in un momento in cui  per la nota emergenza che attraversa il nostro Paese, i ritmi quotidiani sono rallentati, ma non si rallenta lo spirito dinamico che ha da sempre contraddistinto la Casa di Arese.

E’ vero, i tempi non permettono, almeno per ora, le presentazioni vecchia maniera, ed ecco la presentazione virtuale  a cui è ricorso l’Alfa per raccontare tutto delle sue due auto.

Lo stile è italiano così come il design, secondo i più stretti canoni Alfa Romeo.

Le prestazioni sono da urlo, ed assicurate dal propulsore V6 2.9 Bi-Turbo, totalmente realizzato in alluminio capace di assicurare una potenza di 510 CV con una coppia di 600 Nm a 2.500/giri/min , scaricati sull’asfalto dal sistema Alfa Active Torque Vectoring in uno con il sistema di trazione integrale Q4, su Stelvio Quadrifoglio.

Il propulsore è abbinato ad un  cambio automatico ad 8 rapporti che esprime tutta la sua potenza in modalità Race con cambiate che avvengono in soli 150 millesecondi.

Il sound del propulsore è assicurato dal sistema di scarico Dual mode a quattro uscite, ma il cliente ha  la  possibilità  di  scegliere  un nuovo sistema di scarico Akrapovic, realizzato in titanio con codini in carbonio con un sound più sonoro.

Nell’abitacolo, la visione è di grande impatto visivo: la consolle presenta un nuovo disegno, e sono nuovi il volante con la leva del cambio rivestita in pelle e le cinture di sicurezza che, oltre in nero, sono disponibili anche in rosso oppure verde.

Ma la personalizzazione può passare anche scegliendo i sedili sportivi con guscio in carbonio by Sparco.

Il sistema di infotainment è stato totalmente rinnovato ed ora presenta un display centrale touchscreen da 8,8” e tra le novità non possono essere dimenticate le Performance Pages, che sono schermate dedicate che consentono di visualizzare in tempo reale lo stato della vettura come la pressione dei turbo, la distribuzione di coppia, la temperatura dei principali organi meccanici.

All’esterno, Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY2020 presentano nuovi gruppi ottici posteriori a LED con lente brunita e finiture nero lucido per il trilobo anteriore e badge posteriori.

Sulla Stelvio fanno il loro esordio i nuovi cerchi da 21”, espressamente dedicati al la versione Quadrifoglio.

Sulla Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY2020 vengono introdotti  i nuovi sistemi ADAS per la Guida autonoma di secondo livello, realizzati in collaborazione con Bosch: il sistema di assistenza alla guida di secondo livello si raggiunge quando il conducente può lasciare alla vettura  il controllo dell’acceleratore, dei freni e dello sterzo pur se è necessario che si effettui un controllo continuo tenendo sempre le mani sul volante.

A titolo non esaustivo, ne possiamo citare alcuni come  il Lane Keeping Assist, oppure il Traffic Sign Recognition e Intelligent Speed Control un sistema questo che utilizza la telecamera di bordo, riconosce i segnali stradali riportandoli sul display e avvisa il conducente del limite di velocità corrente.

Per l’impatto visivo con le vetture, i designer dell’Alfa Romeo hanno introdotto delle “livree” per classe individuando le seguenti  diverse categorie: “Competizione” che si rifà alla tradizione sportiva del marchio, “ Metal” che sottolinea l’aspetto dinamico, “Solid” dedicato a chi chiede concretezza, “Oldtimer” che richiama il passato della Casa del Biscione.

Le nuove colorazioni “Oldtimer” sono il Rosso 6c Villa d’Este, l’Ocra GT Junior, ed il Verde Montreal .

Le nuove colorazioni con  le nuove tecniche di applicazione, si inseriscono nel patrimonio culturale italiano ed in questo contesto si inserisce la recente campagna pubblicitaria dove Giulia e Stelvio sono riprese in contesti abitativi prestigiosi,  e la campagna pubblicitaria diventa così un racconto fotografico delle due vetture attraverso  luoghi nascosti ed inconsueti e pertanto straordinari.

Ed ecco quindi che la bellezza dei luoghi italiani visitati, diventa la bellezza delle due vetture e della stessa Alfa Romeo, icona italiana senza tempo.