[:it]Cars & Coffee Brescia 2017: un successo straordinario[:]

[:it]

Sono più di venticinquemila le persone che hanno assistito, da Valeggio sul Mincio (VR) al Parco Giardino Sigurtà, alla sfilata di più di trecento vetture da sogno.

Location d’eccezione e splendide automobili, questi sono i due ingredienti che costituiscono quella ricetta vincente che da dieci anni ha preso il nome di Cars & Coffee. Il primo evento italiano, organizzato dai ragazzi di Cars & Coffee Italy, ha raccolto come da previsione uno straordinario successo. Domenica 9 Aprile si è infatti avverato il sogno tanto atteso da tutti gli appassionati di supercar: oltre trecento meravigliose automobili si sono raccolte prima a Brescia, poi nella stupenda cornice del Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio per essere accolte dall’abbraccio di un pubblico da record: sono infatti più di venticinquemila le persone che hanno infatti atteso l’arrivo delle dreamcar che hanno sfilato da Brescia fino al manto erboso del Parco Giardino, la location perfetta per poter apprezzare da vicino rombi e livree delle vetture. Tra esse si contano ottanta Ferrari, due F40, la Enzo, LaFerrari, una F12 TDF, 599 GTO, ben quindici 458 Speciale, dodici 430 Scuderia e la 488 70° Anniversario. Quasi altrettante le Porsche, settanta, tra cui spiccavano senza ombra di dubbio due 918 di cui una, potenziata con il Weissach Package, è stata vincitrice del premio del pubblico Best of the Show, attribuito da Motul.


Lamborghini era presente con tutti i modelli realizzati dagli anni ottanta, con ben due Aventador SV, Miura, Countach, Diablo e Murciélago. Non poteva mancare poi il marchio Pagani, con la prima uscita in assoluto su strada della Huayra Roadster, che fino a oggi si era solo potuta ammirare al salone di Ginevra, accompagnata da una spettacolare Zonda. Il caloroso ed eccezionale pubblico proveniente da tutta Europa ha tributato un vociante omaggio a Loris Bicocchi, nuovo R&D manager di Mazzanti Automobili, che si trovava al volante di un prototipo della casa di Pontedera, nell’ottima compagnia di una Evantra 771. Cars & Coffee Brescia 2017 è stata l’occasione perfetta, poi, per presentare al pubblico un regalo speciale: Francesco Canta, presidente di Cars & Cofee ha infatti curato personalmente il progetto di una Ferrari 458 Speciale, la cui livrea, ideata da Torino Crea e realizzata da DSW Wrapping, si ispira a quella della Ferrari 312T che Niki Lauda portò al trionfo nel Campionato F1 del 1975: “Abbiamo fortemente voluto portare quest’auto straordinaria all’evento di apertura della stagione Cars & Coffee: un omaggio per il pubblico che così numeroso ha saputo aspettarci, anche quest’anno, per un incontro senza paragoni in Europa. Persone da tutta Europa e non solo, fino dal Sudafrica sono venuti a trovarci, si sono raccolte domenica per partecipare a quella che noi piace pensare come una grande festa di una famiglia che si estende ormai a tutto il mondo”. La tradizione Cars & Coffee in Italia ha dunque aggiunto un capitolo da incorniciare alla sua ancora giovane storia in cui è protagonista di fenomeno mondiale, con un network di gruppi e associati che programmano e organizzano eventi in linea con questo stesso spirito festoso e famigliare in tutto il mondo.[:]