Porsche 911 GT3 RS by GMG Racing: pronta per aggredire i cordoli

Su richiesta di un cliente, il preparatore californiano GMG Racing ha realizzato una vettura dal carattere estremo partendo da una Porsche 911 GT3 RS del 2007, dando così origine ad una vettura priva di qualsivoglia compromesso

Non abbiamo neanche fatto in tempo a finire di parlarvi l’altro giorno di quanto la Porsche 911 rappresenti un modello particolarmente apprezzato da appassionati e preparatori, che già un altro tuner ha finito per portare al debutto una special basata sulla supercar di Stoccarda. Ma se il modello che abbiamo provveduto ad illustrarvi di recente trova le sue fondamenta nella serie 991, quello che andiamo adesso a presentarvi volge invece lo sguardo indietro di una generazione per estremizzare i già elevati valori di sportività della 997 GT3 RS.

Realizzata dietro richiesta di un cliente, la Porsche 911 GT3 RS by GMG Racing rappresenta uno di quegli esempi in cui tanto il possessore quanto il preparatore hanno finito per lasciarsi prendere la mano nel corso di un’elaborazione inizialmente pensata per essere un intervento di soft-tuning, dando così origine ad una vettura dal carattere estremo e connotata da una sportività senza compromessi.

porsche-911-gt3-rs-gmc-racing  (10)

La sezione frontale mette infatti in mostra la grintosità di una vera vettura da corsa, grazie ad un paraurti connotato da delle “bocche” di grandi dimensioni e dalla presenza di splitter e canard dedicati. Scorrendo lungo le fiancate lo sguardo incontra dei cerchi forgiati neri da 19 pollici di diametro a sette razze ad Y, alle cui spalle si stagliano le pinze gialle dell’impianto frenante, mentre la sezione di coda permette invece di osservare un profilo alare fisso di grandi dimensioni in fibra di carbonio ed un bumper al cui centro trova posto il singolo terminale di scarico dell’impianto GMC Sport di colore nero, cromatismo quest’ultimo impiegato anche per la trasparenza dei gruppi ottici posteriori, che guadagnano ora l’effetto fumé.

Ed una volta aperta la portiera non può che amplificarsi la sensazione di avere realmente a che fare con una vettura pronta per aggredire i cordoli: roll-bar di colore arancio come l’esterno della vettura, pomello del cambio in fibra di carbonio e sedili da corsa Sparco sono infatti gli elementi volti ad adornare quella “spartanità” propria solo di un’auto da competizione.

porsche-911-gt3-rs-gmc-racing  (11)

Una serie di targhette dedicate completano l’opera di personalizzazione estetica, mentre la maggiorazione del cuore pulsante rappresenta solo uno degli elementi che vanno a concorrere nel raggiungimento di una customizzazione meccanica. Accanto all’unità a sei cilindri boxer, la cui cubatura è cresciuta da 3.6 a 4.0 litri, fa infatti capolino una frizione riprogettata come molti altri elementi di quest’auto.

Sconosciute le maggiorate performance del nuovo propulsore e le conseguenti accresciute prestazioni di questa vettura basata su una GT3 RS del 2007, che non fatichiamo però immaginare essere molto prossime a quelle di una qualsiasi 911 impegnata all’interno dei Campionati monomarca.