BMW M6 (E63) by G-Power: 1.001 CV e carbonio a profusione

14 maggio 2015
Comments off
9.559 Views

Il tuner G-Power ha messo a punto per un cliente arabo una BMW M6 (E63) in grado di far tremare una Bugatti Veyron grazie ad un motore da 1.001 CV e ad un corpo-vettura integralmente in fibra di carbonio

La BMW M6 contrassegnata dal codice di progetto E63 è una vettura indubbiamente già performante di serie: forte di un V10 da 5.0 litri capace di sviluppare 494 CV di potenza, nonché 520 Nm di coppia, la berlina di Monaco di Baviera è in grado di scattare verso i 100 km/h con partenza da fermo in tempo di 4.4 secondi e di fermare l’ago del tachimetro su una velocità massima autolimitata a 250 km/h. Numeri da far girare la testa. Ma che ad un cliente arabo evidentemente non bastavano: da qui la decisione di affidare la sua vettura dell’Elica Biancoblu nelle esperte mani del tuner G-Power, che ha provveduto a dare alla luce un’auto capace di far impallidire l’esageratissima Bugatti Veyron.

Completamente stravolta sia nell’estetica che nella sostanza, la BMW M6 (E63) by G-Power è infatti ora in grado di generare ben 1.001 CV a 8.000 giri/min e 900 Nm a 6.000 giri/min; valori questi ottenuti grazie all’adozione di un inedito sistema di sovralimentazione, oltre che di un impianto di scarico integralmente realizzato in titanio, e che si traducono in uno scatto verso i 200 km/h con partenza da fermo in 9 secondi di tempo e da 0 a 300 km/h in 21.5 secondi, oltre che in una velocità massima superiore a 370 km/h.

bmw-m6-e63-g-power (15)

Massiccio il lavoro operato all’esterno della M6, che risulta praticamente stravolta rispetto al modello di serie da cui deriva. La sezione frontale permette infatti di osservare un inedito paraurti che mette in mostra ogni ben di Dio possibile: dalle bocche maggiorate alle griglie rivisitate, passando per profili alari in fibra di carbonio (materiale con cui sono state realizzate tutte le componenti aftermarket del corpo-vettura) e cofano motore ridisegnato con prese d’aria integrate.

Tutti nuovi anche i passaruota, al cui interno danno grande mostra di sé i mastodontici cerchi bicromatici forgiati da 21” griffati Hurricane RR a cinque razze sdoppiate, che permettono a loro volta di osservare le pinze gialle di un impianto frenante carbo-ceramico che lavora su dischi da 400 mm di diametro. Davanti e dietro a questi troviamo prese d’aria e feritoie di estrazione, oltre a delle profonde scanalature che attraversano le portiere e a delle minigonne laterali che lasciano osservare il pregiato (e leggerissimo) materiale con cui sono state realizzate.

bmw-m6-e63-g-power (11)

Fibra di carbonio a vista anche per le cover degli specchietti retrovisori, per l’ala posteriore fissa e per il gigantesco estrattore atto ad ospitare a centro di esso i due terminali dell’impianto di scarico, al di sopra di cui trova spazio un paraurti completamente riprogettato.

Sospensioni sportive (il cui assetto è stato messo a punto al Nürburgring) ed interni che di originale non conservano pressoché nulla completano il pacchetto della BMW M6 (E63) by G-Power: fibra di carbonio, pellami ed Alcantara sono infatti i materiali che sono stati impiegati senza ritegno per la realizzazione dell’abitacolo, all’interno del quale si fanno notare anche delle sellerie sportive bicromatiche con impunture rosse e blu a vista (queste ultime presenti ovunque nel cockpit) ed un volante a tre razze con comandi integrati. Il costo? Da censurare!

Potrebbero interessarti anche:

Nuova BMW X5 by AC Schnitzer: the boss is really b... AC Schnitzer mette le mani sulla X5 di casa BMW, che può contare ora su un look decisamente più aggressivo, impreziosito da cerchi da ventidue pollici. The boss is really back. La X5 di casa BMW, giu...
AC Schnitzer presenta… la i3 che non ti aspe... AC Schnitzer ha messo le mani sulla BMW i3, permettendo alla piccola ibrida bavarese, ora anche più agile grazie al baricentro più basso, di sfoggiare un look davvero niente male. Chissà in quanti, i...
BMW M Vision Next Concept: ritorno al futuro La M Vision Next Concept di casa BMW omaggia la M1 del 1978. Sotto pelle le più innovative tecnologie e un propulsore ibrido capace di erogare la bellezza di 600 CV. Sarà lei l'erede della i8? Quale ...
BMW M5 Edition 35 Years: il tempo passa in fretta ... Sembra ieri, in realtà di tempo ne è passato eccome. Sono già trascorsi 35 anni da quando BMW ha dato vita alla prima M5, berlina capace di trasmettere emozioni purissime. La casa bavarese celebra que...
Nuova BMW Serie 8 Gran Coupé: per chi non vuole ri... BMW presenta la versione cinque porte della nuova Serie 8. Una berlinona filante, elegante e sportiva, pronta a nuove sfide. In attesa della versione M, agguerrita rivale di Porsche Panamera Turbo S e...
Nuova BMW Serie 1: at… trazione fatale! A quasi cinque anni di distanza dalla nascita dell’ultima versione, cambia tutto. Lo sappiamo, il vostro primo pensiero non appena si cita la nuova BMW Serie 1 si focalizza su una sola cosa: la trazio...

Comments are closed.